Ci vediamo alle 22.00. Da te. Lascia il motore acceso. Ripartiamo subito. Ho attraversato tutta la città. Ho corso tanto. Volevo essere puntuale almeno stasera.

Ho molte cose da dirti. A cosa pensavi ieri. Eri distratto. E adesso aspetto da un’ora.

Non mi pesa, forse, in fondo, desideravo che tu non venissi. Il motore è acceso. Riparto. Da sola. E la città ha un senso diverso. Tutto è di nuovo così eccitante.